fbpx
Zanzariere a Taranto

Sono numerosi i modelli di zanzariere a Taranto: fisse o mobili, avvolgibili, a plissè. Pochi sanno che, oltre a proteggere dagli insetti, sono un efficace filtro contro polvere e pollini

E’ sempre più difficile fare a meno delle zanzariere, soprattutto in estate, quando lo scirocco tipico di Taranto favorisce l’ingresso dei fastidiosi insetti in casa.

Qualcuno pensa che basti non aprire le finestre e usare l’aria condizionata per evitare l’ingresso degli insetti. Ma si sbaglia di grosso perché aprire spesso gli infissi favorisce la ventilazione naturale. E si riduce il livello di umidità negli ambienti e l’aria salubre è più salubre.

Quindi, ben vengano le zanzariere!

Inoltre, pochi sanno che costituiscono anche un efficace filtro contro polvere e pollini, soprattutto nei periodi primaverili.

Quali modelli scegliere

La prima distinzione riguarda l’installazione, che può essere fissa o mobile.

Quelle fisse sono costituite da una rete disposta su telaio fisso. Sono consigliate per lucernari, oblò e per tutte quelle situazioni in cui non si ha la necessità di aprire o chiudere frequentemente la finestra.  In ogni caso, sono quelle che riducono il flusso di luce che entra in casa.

Quindi consiglio sempre le zanzariere mobili: a tenda con apertura orizzontale o verticale, plissè, a molla, scorrevoli, ecc.

Suggerisco inoltre di prediligere reti molto elastiche in modo da resistere a sollecitazioni di pressione come il vento o gli urti accidentali.

Meglio ancora quelle a maglia fitta che non fanno passare gli insetti più piccoli.

Come puoi facilmente immaginare, le zanzariere riducono il passaggio della luce, quindi consiglio di optare per tonalità di colore molto chiare.

Chi ha esigenze di oscuramento e di privacy, sono consigliabili quelle con tonalità ad alta densità, come il nero o il grigio nelle versioni opache.

Esistono poi modelli dotati di dispositivi avvolgibili. In tal caso, il telo si avvolge a rullo. Le sconsiglio lì dove c’è un frequente passaggio, come ad esempio la porta finestra di una cucina verso il balcone o la veranda. Altrimenti sarà destinata a rompersi frequentemente.

Ci sono modelli a molla, molto utili per finestre di dimensioni ridotte come quelle del bagno.

Altra soluzione ideale per gli ambienti di frequente passaggio e con luce di apertura molto ampia sono le zanzariere a pannelli scorrevoli o a battente.

Zanzariere antipolvere

Sono dotate di rete con tessuto denso di fili sottilissimi fino a 0,25×1 millimetro contro gli ordinari 1×1 mm.

Una volta installate, vanno pulite frequentemente per evitare di comprometterne la durabilità.

Zanzariera antipolline

Chi soffre di allergie ai pollini o alle graminacee sa bene di cosa parlo.

I soggetti più sensibili sono costretti a non aprire le finestre nei periodi più critici.

I modelli antipolline risolvono proprio questo aspetto, agendo da barriera per tenere lontani gli allergeni.

Sono costituite da una rete realizzata con tecnologie antipolline e tessuti speciali, le cui maglie non superano gli 0,3 millimetri. Così l’aria passa ma senza pericoli per la salute.

Consulenza gratuita per scegliere quella più adatta

Purtroppo molti trascurano tutti questi aspetti, limitandosi a decidere in base a canoni estetici o per sentito dire.

La conseguenza di ciò è la ricorrente rottura dei teli che richiede costosi interventi di manutenzioni e lunghi tempi di attesa.

30 anni di esperienza nel settore mi hanno portato a mettere a disposizione tecnici del mio staff con cui puoi vagliare il modello più rispondente alle tue esigenze.

Eviterai così decisioni di cui pentirti in futuro.  

Richiedi adesso maggiori informazioni o la consulenza gratuita di un esperto.
Compila il seguente form di contatto:

* I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori

About the author
Gianluca Caputo
Gianluca Caputo, amministratore delegato di Windor e ideatore del metodo Finestre Senza Pensieri

ATTENZIONE

Per la tua e nostra sicurezza riceviamo solo su appuntamento.