fbpx

Windor Infissi Taranto | Porte | Finestre

  • Chiamaci: 099 811 0951

Sconto in Fattura 75% Infissi: è ancora possibile usufruirne?

Se hai già iniziato i lavori o hai una CILA aperta, potresti ancora essere in tempo per usufruire dello sconto in fattura del 75% infissi

Secondo una circolare dell’Agenzia delle Entrate, potresti ancora essere in tempo per usufruire dello sconto in fattura del 75% infissi

Il Consiglio dei Ministri, nella seduta del 28 dicembre 2023, ha approvato modifiche significative riguardanti il Superbonus, inclusa una specifica attenzione al Bonus Barriere Architettoniche che prevede una detrazione fiscale del 75% per le spese sostenute dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2025.

Recentemente, molte delle detrazioni per l’edilizia hanno subito cambiamenti, come l’eliminazione della possibilità di cessione del credito e dello sconto in fattura, spingendo molti a optare per il Bonus Barriere Architettoniche per la sostituzione di infissi e serramenti. Tuttavia, a partire da quest’anno, le nuove regolamentazioni escludono anche questo bonus dalle opzioni di Sconto in Fattura 75% Infissi e cessione del credito per i nuovi serramenti e per le automazioni impiantistiche mirate a eliminare le barriere architettoniche.

Ma non è detta l’ultima parola…

Sconto in Fattura 75% Infissi: non è detta l’ultima parola

La revisione dell’articolo 2, comma 1-bis del Decreto Cessioni, impone dal 2024 la fine della cessione del credito e dello sconto in fattura per il bonus del 75% sulle barriere architettoniche.
Tuttavia, esistono delle eccezioni importanti:

  • Gli interventi per cui è stata presentata la richiesta del titolo abilitativo prima dell’entrata in vigore del decreto.
  • Gli interventi che non richiedono un titolo abilitativo e per cui i lavori sono già iniziati.
  • Nel caso in cui i lavori non siano ancora iniziati, è necessario che sia stato firmato un accordo vincolante e versato un acconto per la fornitura di beni e servizi relativi ai lavori.
  • Questo significa che, sotto certe condizioni, è ancora possibile beneficiare dello sconto in fattura del 75% sui serramenti.

Cosa dice l’Agenzia delle Entrate

Il Bonus Barriere Architettoniche è stato originariamente creato per migliorare l’accessibilità degli edifici. Secondo l’ultima circolare dell’Agenzia delle Entrate, questo incentivo è applicabile anche all’acquisto e alla posa di serramenti conformi al DM 236 del 1989, sia in presenza di persone con disabilità che negli edifici residenziali comuni.

Per essere conformi, i nuovi infissi devono soddisfare i seguenti criteri tecnici:

  • Maniglie o dispositivi di comando posti tra i 100 e i 130 cm di altezza.
  • Larghezza luce netta su portefinestre di almeno 75 cm e su portoncini di almeno 80 cm.
  • Altezza della traversa inferiore su portefinestre non superiore ai 2,5 cm.
  • Assenza di spigoli vivi.
  • Motorizzazione degli accessori, come avvolgibili, se necessario.
  • Parapetto non inferiore ai 100 cm o, in alternativa, installazione di un ringhierino esterno di protezione.

Per ulteriori dettagli su come queste modifiche possono influenzare i tuoi progetti e come puoi ancora approfittare di questi incentivi, non esitare a contattarci.

I nostri consulenti tecnici analizzeranno il tuo caso specifico e ti guideranno nella scelta dei serramenti ideali per le tue esigenze.

Dopo una prima analisi, i nostri consulenti tecnici ti consegneranno il piano dei lavori e si occuperanno di inviare all’ENEA tutta la documentazione necessaria per ottenere il Bonus.

Vuoi saperne di più?
Compila la scheda che trovi qui di seguito e riceverai senza impegno tutte le informazioni utili a riguardo.

    Condividi:

    Facebook
    Twitter
    Pinterest
    LinkedIn