fbpx

Windor Infissi Taranto | Porte | Finestre

  • Chiamaci: 099 811 0951

Quali porte finestre blindate per proteggere la casa dai ladri

porte finestre blindate

Che tu viva in appartamento o in villa, la corretta scelta di porte finestre blindate può aiutarti a vivere serenamente, anche se sei a lungo lontano da casa

In tanti ci scrivono per chiedere quali porte finestre blindate scegliere per dormire sonni tranquilli e vivere serenamente, anche se costretti a stare a lungo lontani da casa.

Purtroppo, per proteggere la casa dai ladri, non basta limitarsi nel fare una oculata scelta dei materiali. Occorre agire su più fronti, a cominciare da una posa in opera adeguata al bisogno di sicurezza ricercato.

In linea di massima, ti suggerisco di affidarti solo ad aziende specializzate in infissi installati con Garanzia di Risultato, come quella fornita dal nostro sistema Finestre Senza Pensieri.

Noi di Windor siamo una di queste: il livello di consulenza, di esperienza, di garanzie e di infissi antintrusione è ai massimi livelli.

Le nostre porte finestre blindate proteggono efficacemente sia ville che appartamenti, grazie a sistemi di sicurezza ai vertici della categoria.

La protezione contro ladri e malintenzionati è ulteriormente garantita da un sistema di posa in opera certificata che, a differenza di quella comunemente definita “a regola d’arte” o “qualificata”, viene controllata e vigilata da Ente accreditato IFT di Rosenheim.

Quali porte finestre blindate o antieffrazione scegliere

Prima di tutto, non è sufficiente che siano robuste. E’ necessario che vengano identificate da una precisa classe di blindatura, in base alla normativa UNI EN 1627:2011.

La classe di blindatura cambia a seconda di quanto siano resistenti agli attacchi fisici – calci, spallate. La classe massima è la 6.

Anche i vetri costituiscono un elemento determinante per resistere agli attacchi. Ti consiglio di scegliere tra le classi che vanno da P1A a P8B. Le prime possono essere utili per il vandalismo, una P5A è perfetta per l’anti-effrazione. Oltre si va verso a prova di sfondamento a colpi di martello o ascia, fino a raggiungere il vetro anti-proiettile.

Infine, grande accortezza va posta alle serrature che devono essere antisfondamento e dotate di una placca anti-trapano e chiave di bloccaggio.

Regole di base

Se vivi in una villa indipendente, devi agire su una combinazione di più elementi, come sistemi di sicurezza applicati ai vetri, agli infissi, ai telai, alle tapparelle e al percorso cancello o recinzione-casa.

Se invece vivi in un appartamento in condominio, devi applicare livelli di sicurezza differenti a seconda del piano in cui è collocato. Primo e ultimo piano sono gli appartamenti più vulnerabili. Maggiore è l’esposizione al rischio, più alto deve essere il livello di protezione da assicurare al sistema finestra.

Vuoi saperne di più?
Prenota subito una consulenza e inizia a realizzare i tuoi desideri.

Compila la scheda che trovi qui di seguito e riceverai senza impegno tutte le informazioni utili a riguardo.

* I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn