fbpx

L’Agenzia delle Entrate ha finalmente chiarito i casi in cui è possibile acquistare tettoie balconi e terrazzi con regime agevolato

E’ possibile usufruire dell’Iva agevolata per tettoie balconi e terrazzi del 4% o del 10% a seconda che queste tipologie di soluzioni siano vendute come:

  • beni finiti in edifici soggetti alla legge Tupini o rurali,
  • interventi di restauro e risanamento conservativo,
  • ristrutturazione edilizia e ristrutturazione urbanistica.

L’Iva agevolata per tettoie balconi e terrazzi è ammessa quando l’acquisto non riguarda solo i singoli infissi (come vetrate o telai) ma l’intero corpo finito con posa in opera compresa nel prezzo.

Più precisamente, è consentita l’Iva agevolata per tettoie balconi e terrazzi nelle seguenti misure:

  • al 4% quando sono infissi e posa in opera sono forniti per la costruzione di fabbricati di tipo economico aventi le caratteristiche richieste dalla Legge Tupini nonché delle costruzioni rurali;
  • al 10% quando sono forniti per la realizzazione di opere di urbanizzazione, impianti, edifici assimilati ai fabbricati “Legge Tupini”) nonché degli interventi di recupero.

Sono comprese nel regime dell’Iva agevolata fino al 4% anche ringhiere, parapetti, tettoie, recinzioni.

Vuoi saperne di più?
Compila la scheda che trovi qui di seguito, così riceverai senza impegno tutte le informazioni utili a riguardo.

* I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori

Non perderti il prossimo aggiornamento. Iscriviti adesso alla newsletter!

About the author
Gianluca Caputo
Gianluca Caputo, amministratore delegato di Windor e ideatore del metodo Finestre Senza Pensieri

ATTENZIONE

Per la tua e nostra sicurezza riceviamo solo su appuntamento.