fbpx

Windor Infissi Taranto | Porte | Finestre

  • Chiamaci: 099 811 0951

Bonus 75% Porte Interne per case a misura d’uomo

Bonus 75% barriere architettoniche

Trasforma la tua casa in un posto migliore eliminando le barriere architettoniche con lo speciale Bonus 75% Porte Interne. Il Bonus scade il 31 dicembre 2023

Prima di parlarti del Bonus 75% Porte Interne, faccio una dovuta premessa: quasi tutte le nostre case presentano barriere architettoniche.

Queste ultime sono costituite da ostacoli che possono limitare libertà e autonomia di movimento, specie se in condizioni di temporanea o permanente disabilità motoria.

Il bonus per l’abbattimento delle barriere architettoniche è un’agevolazione pensata per migliorare l’accessibilità di tutti, con un occhio di riguardo verso i portatori di disabilità e gli anziani.

Il bonus è a disposizione di proprietari o condomini di immobili privati esistenti, inquilini e comodatari, purché abbiano l’autorizzazione del proprietario.

Anche enti pubblici e associazioni di volontariato possono accedere al bonus. Il bonus può essere applicato a tutti gli immobili, indipendentemente dalla categoria catastale.

Al fine proprio di migliorare l’accessibilià in casa o in ufficio, occorre tener conto delle seguenti indicazioni di massima:

  • Le porte devono essere facilmente manovrabili,
  • Devono consentire un agevole transito anche da parte di persone su sedia a due ruote,
  • Il vano della porta deve essere ridimensionato in funzione del passaggio di una sedia a due ruote,
  • La porta deve essere tale da consentire una agevole apertura delle ante da entrambi i lati di utilizzo,
  • Prediligere porte scorrevoli o con anta a libro,
  • Utilizzare maniglie del tipo a leva opportunamente curve ed arrotondate poste ad altezza compresa tra 85 e 95 cm.

Il Bonus scade il 31 dicembre 2023.

Bonus 75% Porte Interne in dettaglio

Bonus 75% infissi

Introdotto dalla legge di bilancio 2022, si applica per tutti gli interventi volti ad abbattere gli ostacoli in edifici già esistenti che sono disciplinati dal Decreto Ministeriale n.236 del 14 giugno 1989.

La detrazione fiscale per questi lavori che hanno il fine di garantire l’accessibilità, l’adattabilità e la visibilità è pari al 75%, rimborsabili il 5 rate annuali.

In alternativa alla fruizione della detrazione, è possibile optare per lo sconto in fattura o la cessione del credito

Possono utilizzare il bonus persone fisiche, enti e imprese che ne facciano richiesta, dimostrando che gli interventi hanno come obiettivo la rimozione degli ostacoli alla mobilità.

Puoi aver diritto al bonus anche se nell’edificio non sono presenti persone disabili o over 65. Lo scopo è installare porte e finestre facilmente utilizzabili, dotata di meccanismi accessibili e facilmente manovrabili. Il Bonus scade il 31 dicembre 2023.

Vuoi saperne di più?

Compila la scheda che trovi qui di seguito e riceverai senza impegno tutte le informazioni utili a riguardo.

    Condividi:

    Facebook
    Twitter
    Pinterest
    LinkedIn