Interveniamo in 24 ore!

Come risolvere il problema delle finestre in alluminio che fanno condensa?

Le finestre in alluminio che fanno condensa sono un fenomeno comune anche per le caratteristiche dei materiali: ecco il caso (risolto) in una villa a Statte

Sottovalutare il problema delle finestre in alluminio che fanno condensa è un gioco pericoloso, considerando che è un eccesso di umidità produce le tanto temute muffe, macchie scure sulle pareti che sono dannose per la salute umana.
Il fenomeno si manifesta sui vetri e sui profili interni degli infissi sotto forma di piccole gocce d’acqua. Il fenomeno è dovuto ad eccessiva differenza di temperatura tra interno ed esterno dell’ambiente in questione. Se fuori fa molto freddo insomma, e all’interno della vostra casa invece si può camminare a maniche corte per il clima tropicale creato dai termosifoni accesi, ecco che in quel momento interviene l’antipatica condensa sui vetri.

Ed è lo stesso fenomeno che si manifesta anche all’interno delle nostre auto quando ci si intrattiene per molto tempo a parlare quando fuori fa freddo.

La persistenza del problema delle finestre in alluminio che fanno condensa si traduce nella formazione di puntini neri negli angoli del soffitto. Questi ultimi si trasformano presto in macchie nere più o meno estese e danneggiamento grave del sistema finestra a causa della corrosione di parti interne e del telaio, primo vero baluardo efficace che protegge la vostra casa da infiltrazioni di aria, pioggia e da dispersioni termiche diffuse.

La presenza diffusa delle muffe è una delle cause dell’insorgenza anche di allergie e di problemi legati alla respirazione.


Non perderti il prossimo aggiornamento. Iscriviti adesso alla newsletter!


Ma prima di andare avanti, è importante comprendere il motivo per cui si manifesta il problema delle finestre in alluminio che fanno condensa: tutto ha origine nel momento in cui, ad esempio, fuori fa freddo e la tua casa si raffredda rapidamente perché quelle stesse finestre non svolgono più il proprio dovere.

Devi sapere infatti che il principale ruolo degli infissi è quello di ridurre al minimo le dispersioni termiche, proteggendo la tua abitazione da un veloce raffreddamento in inverno e da un rapido surriscaldamento in estate. In pratica, il loro compito è anche far sì che tu spenda il meno possibile in riscaldamenti e climatizzazione.

Facciamo ora il caso che sia inverno.
Ogni volta che senti freddo, ti viene automatico pensare di aumentare la temperatura interna accendendo la caldaia oppure portando il termostato ad una temperatura di comfort che si aggira intorno ai 21,5°. Poi, non appena avverti un certo benessere, spegni la caldaia per risparmiare sui costi di gestione domestica. Ma è proprio questo fatto che produce i cosiddetti sbalzi termici e relativa condensa. Per cui, basterebbe mantenere la temperatura costante per evitare quegli sbalzi termici. Ma se fuori ci sono 2° e in casa quasi 30°, capirai che il processo è inevitabile.

Allora?
Come risolvere il problema delle finestre in alluminio che fanno condensa?

La prima cosa da fare è prestare attenzione a queste 5 semplici regole:

  1. FAR VENTILARE GLI AMBIENTI: e non importa se fuori fa troppo freddo. Bastano davvero pochi minuti per creare un ricambio d’aria e una temperatura più mite all’interno, senza sbalzi eccessivi con l’esterno. Abbiamo cucinato? Abbiamo fatto la doccia? Una buona abitudine per evitare la condensa sui vetri è aprire le finestre per qualche minuto subito dopo.
  2. UTILIZZARE IL DEUMIDIFICATORE può essere una buona soluzione soprattutto nei casi in cui la condensa sui vetri sia davvero eccessiva.
  3. UTILIZZARE LA CAPPA ASPIRANTE IN CUCINA: ogni volta che ci mettiamo a cucinare è un buon deterrente contro il vapore acqueo. E lo so che alle volte il rumore delle cappe è fastidioso, ma meglio questo o la condensa sui vetri e muffe conseguenti?
  4. ELIMINARE L’ACQUA IN ECCESSO dai vetri non risolve il problema, ma di sicuro contribuisce a velocizzare il processo di asciugatura che mettiamo in atto con la ventilazione. Basta asciugare l’acqua in eccesso sui vetri con un panno o con della semplice carta assorbente per agevolare il naturale assorbimento dell’acqua.

Ma come?
Non si era detto che i consigli erano cinque? E l’ultimo?

L’ultimo è un consiglio un po’ speciale. E questa cosa, detta da me, potrebbe sembrare di parte.
Ma siccome non devo giustificarmi perché ho sempre svolto correttamente il mio mestiere e non mi va proprio di prenderti in giro come fa la maggior parte dei miei colleghi.
Perciò, devi sapere che l’unico modo per risolvere il problema delle finestre in alluminio che fanno condensa è quello di sostituirle insieme a tutto quello che ci sta appresso.

Il motivo è semplice: le vecchie finestre in alluminio sono tra i peggiori materiali mai esistiti al mondo dal punto di vista della protezione contro la dispersione termica. Ed è lo stesso materiale di cui sono composte che le rende così inefficaci in questa dura battaglia contro le dispersioni termiche e il fenomeno della condensa.
Oltretutto, anche il vecchio metodo con cui le si installava era errato.
Oggi esistono accorgimenti in fase di posa in opera di cui prima non si teneva proprio conto sia per ignoranza sia perché la tecnologia all’epoca era ferma agli sessanta.

L’annoso problema delle finestre in alluminio che fanno condensa oggi può essere finalmente risolto alla radice installando infissi con sistema di posa in opera certificata che limitano il raffreddamento del vetro e quindi evitano di creare una differenza di temperatura eccessiva tra esterno e interno. E cosa significa questo? Niente condensa sui vetri. Quindi niente muffe… il percorso è logico e non fa una piega. Non credi?

In tutta la Puglia, la mia azienda è l’unica in grado di garantirti la posa in opera certificata, grazie all’attestato di qualità rilasciato dall’istituto Ift Rosenheim che, anno dopo anno, controlla centinaia di aziende per assicurare alti standard qualitativi di montaggio.

Ecco la testimonianza di una mia cliente di Statte che ha recentemente sostituito le sue vecchie finestre in alluminio che “piangevano”, alludendo proprio al classico fenomeno delle gocce d’acqua sui vetri e sui telai della struttura.

Per rientrare tra le fortunatissime persone che risolveranno per sempre il problema delle finestre in alluminio che fanno condensa, chiama allo 0998110951 oppure compila SENZA IMPEGNO il seguente form di contatto:
* I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori

I tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati da Windor srl nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003) – inviando questo messaggio, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali finalizzato a poter rispondere alla domanda