Categorie: Consigli tecnici

Stangata bollette luce e gas: ecco le Finestre per Risparmio Energetico

Dopo gli aumenti di luglio (luce +6,5% e gas +8,2%), da Ottobre ci attendono nuovi rincari: la luce salirà del 7,6% e il metano del 6,1% (+61 euro)

Non è un caso se oggi parliamo di finestre per risparmio energetico. Infatti, non è bastato sorbirci gli aumenti di luce e gas a luglio (6,5% per la luce e dell'8,2% per il gas)! Ora, da ottobre 2018, ci saranno altri rincari come stabilito dall'Arera (Autorità per l'energia), per cui la luce costerà il 7,6% in più, mentre il metano salirà del 6,1% (+61 euro). Così, nel periodo tra il primo ottobre 2017 e il 30 settembre 2018, per una famiglia la bolletta gas aumenterà di circa 1.050 euro. Per quanto riguarda la bolletta dell’elettricità, invece, il rincaro sarà di 537 euro (fonte: ilgiornale.it) Questa brutta notizia non ci voleva proprio! Ogni giorno ci riempiono di tasse e balzelli e quest’ennesimo annuncio non ti fa piacere.. Già spendiamo tutti un sacco di soldi per pagare gli innumerevoli balzelli su case, auto, carburanti, sanità e scuola .. Non c’è giorno che passa e ti senti sempre più frustrato da tutti questi aumenti ingiustificati che, al di là delle motivazioni, pesano sempre di più sulle tasche degli italiani che devono fare i conti con stipendi miseri se confrontati con il costo della vita. Ci sono due modi per affrontare la questione: » rinunciare al comfort in casa, ricorrendo il meno possibile a caldaie e climatizzatori » provare ad isolare la casa con combinazioni tetto/pareti La prima soluzione mi sembra abbastanza la più semplice ma anche la più improbabile, visto il benessere a cui siamo abituati da decenni e il rischio di trasformare casa in un incubo. La seconda mi pare la più costosa e la meno a portata di tutti, visti gli interventi massicci da fare su tetto e pareti che, tra l'altro, riducono gli spazi abitabili in casa e implicano la convivenza per settimane con muratori, polvere e scombussolamenti di vario genere. Inoltre, l’investimento richiesto per l’applicazione dei pannelli isolanti sarebbe così elevato da annullare i benefici in termini di risparmio economico sulle bollette. L'unica soluzione possibile è l'installazione di finestre per risparmio energetico. D'altro canto, i vecchi infissi rappresentano la prima causa di dispersione termica di una casa a causa della presenza combinata di ponti termici e dell'obsolescenza delle strutture. Anche un infisso costruito o installato male costituisce la fonte principale di dispersione di calore o di fresco rispettivamente in inverno e in estate. E quando la dispersione è elevata, significa che il condizionatore d’aria dovrà lavorare di più per mantenere la giusta temperatura in casa. Idem quando è inverno e la casa diventa subito fredda. L'installazione di finestre per risparmio energetico consente di abbattere fino al 50% il costo delle bollette di luce e gas. Questo tipo di infissi sono caratterizzati da strutture multi protezione contro freddo e caldo, sistemi di posa in opera certificata e di isolamento multi strato che rende la tua casa un'oasi di benessere, indipendentemente dal fatto che fuori ci siano estati bollenti e inverni furiosi. Sostituendo i tuoi vecchi infissi, puoi risparmiare consistenti somme di denaro ogni anno sulla bolletta energetica. Ad esempio, quando l'inverno è alle porte, la presenza di infissi basso-emissivi installati in un edificio adeguatamente isolato può far posticipare l'accensione della caldaia fino a 4 settimane. Allo stesso modo, in primavera è possibile anticipare lo spegnimento dei termosifoni di 4 settimane. Investire in nuove finestre conviene sempre. Le spese per l’acquisto si ammortizzano in pochi anni in base al numero di finestre sostituite, al tipo di costruzione e alla posizione geografica in cui si abita. Normalmente, i serramenti in commercio serramenti hanno valori di trasmittanza termica (espressione di un basso o alto isolamento termico) che raggiungono valori inferiore a 0,8 W/m²K. Grazie alle Finestre per risparmio energetico, questo valore può essere ancora più basso e durare per oltre 25 anni utilizzando la formula Finestre Senza Pensieri che ti dà la triplice garanzia di risultato garantendovi infissi sempre come il primo giorno!  Le finestre per risparmio energetico sono particolarmente adatte per chi ha bisogno di combattere il costante aumento dei costi energetici con soluzioni non invasive che escludano costi esorbitanti e presenza di fastidiosi muratori in casa per settimane. La soluzione è ideale per chi ha famiglia ed ha necessità di garantirsi benessere e comfort in casa e, nello stesso tempo, di fronteggiare la presenza di maggiori spese di luce e gas. Le finestre per risparmio energetico non possono essere installate in qualunque contesto abitativo, per cui è necessario effettuare un sopralluogo preventivo al fine di valutare la fattibilità dell'intervento. Sia chiaro! Il sopralluogo è gratuito e senza impegno. Prenota adesso un sopralluogo compilando il seguente form di contatto:

Non perderti il prossimo aggiornamento. Iscriviti adesso alla newsletter!

 

Gravi rischi per la salute se in casa hai infissi che fanno condensa

Gli infissi che fanno condensa danno origine alle pericolosissime MUFFE che costituiscono un grave pericolo per la salute specie di anziani e bambini

Sottovalutare il problema degli infissi che fanno condensa è un gioco pericoloso, perché è il principale indiziato della formazione delle muffe, molto dannose per la salute umana. Il fenomeno si manifesta sui vetri e sui profili interni degli infissi sotto forma di piccole gocce d’acqua. La persistenza del problema degli infissi che fanno condensa si traduce infatti nella formazione di puntini neri negli angoli del soffitto. Questi ultimi si trasformano presto in macchie nere più o meno estese, con relativo danneggiamento del sistema finestra a causa della corrosione di parti interne e del telaio, primo vero baluardo efficace che protegge la vostra casa da infiltrazioni di aria, pioggia e da dispersioni termiche diffuse. Se in casa tua sono presenti bambini o anziani, non devi assolutamente sottovalutare il problema degli infissi. E adesso ti spiego perché.

Non perderti il prossimo aggiornamento. Iscriviti adesso alla newsletter!


Condensa sui vetri Il fenomeno si manifesta particolarmente quando, ad esempio, c'è un'elevata differenza di temperatura tra aria interna ed esterna alla propria casa. Facciamo l'esempio che adesso sia inverno. Ogni volta che senti freddo, ti viene automatico pensare di aumentare la temperatura interna accendendo la caldaia oppure portando il termostato ad una temperatura di comfort che si aggira intorno ai 21,5°. Poi, non appena avverti un certo benessere, spegni la caldaia per risparmiare sui costi di gestione domestica. Giusto? Ma è proprio questo fatto che produce i cosiddetti sbalzi termici e relativa condensa. Così sicuramente hai pensato che basterebbe mantenere la temperatura costante per evitare quegli sbalzi termici. Ma se fuori ci sono 2° e in casa quasi 30°, capirai che il processo è inevitabile. Come dicevo prima, il formarsi continuo di condense sulle finestre può essere la casa del manifestarsi di muffe in casa. In tal caso, devi assolutamente sapere che la MUFFA E' TOSSICA, specialmente per i soggetti più deboli come anziani e bambini. La presenza diffusa di muffe sulle pareti può dar luogo a diversi sintomi: » starnuti, » tosse, » naso che cola, » nausea, » vomito, » diarrea, » perdita di appetito, » attacchi d’asma, » dolore all’orecchio, ai muscoli, alle articolazioni Nei casi cronici da muffa nera tossica, le mucose del corpo danneggiate possono causare anche: » sanguinamento del naso, » sanguinamento dai polmoni, » sanguinamento rettale. Nei casi peggiori può portare a danni cerebrali causando problemi di: » concentrazione, » amnesia, » sbalzi di umore, » ansia, » depressione, » disturbi neurologici. Addirittura, nel 2010 a Beverly Hills, c'è stato un caso di morte imputato proprio alla muffa: In pratica, come riportato dal Corriere della Sera nell'articolo che trovi qui, i due coniugi sono morti in due momenti non molto distanti l'uno dall'altro.
Secondo le ultime informazioni la causa che ha portato alla morte improvvisa della coppia si troverebbe proprio nella loro abitazione: si tratta di muffa. (...) Se costantemente inalate le spore della muffa possono causare gravi problemi alla salute: la gamma della malattie che vengono provocate spazia dalle reazioni allergiche, raffreddori e asma; disturbi quali mal di testa, dolori muscolari o stanchezza, fino a gravi infiammazioni delle vie respiratorie.
Allora? Come risolvere il problema delle infissi che fanno condensa? Comprendo benissimo che le hai già provate tutte, ma forse non hai tenuto di queste 5 semplici regole:
  1. FAR VENTILARE GLI AMBIENTI: e non importa se fuori fa troppo freddo. Bastano davvero pochi minuti per creare un ricambio d’aria e una temperatura più mite all’interno, senza sbalzi eccessivi con l’esterno. Abbiamo cucinato? Abbiamo fatto la doccia? Una buona abitudine per evitare la condensa sui vetri è aprire le finestre per qualche minuto subito dopo.
  2. UTILIZZARE IL DEUMIDIFICATORE può essere una buona soluzione soprattutto nei casi in cui la condensa sui vetri sia davvero eccessiva.
  3. UTILIZZARE LA CAPPA ASPIRANTE IN CUCINA: ogni volta che ci mettiamo a cucinare è un buon deterrente contro il vapore acqueo. E lo so che alle volte il rumore delle cappe è fastidioso, ma meglio questo o la condensa sui vetri e muffe conseguenti?
  4. ELIMINARE L’ACQUA IN ECCESSO dai vetri non risolve il problema, ma di sicuro contribuisce a velocizzare il processo di asciugatura che mettiamo in atto con la ventilazione. Basta asciugare l’acqua in eccesso sui vetri con un panno o con della semplice carta assorbente per agevolare il naturale assorbimento dell’acqua.
Ma come? Non si era detto che i consigli erano cinque? E l’ultimo? L'ultimo è un consiglio un po' speciale. Devi sapere infatti che l'unico modo per risolvere il problema degli infissi che fanno condensa è quello di SOSTITUIRE LE VECCHIE FINESTRE. Questo perché la maggior parte delle finestre presenti nel mercato è assolutamente inaffidabile dal punto di vista della protezione contro la dispersione termica. Non è solo un problema relativo al tipo di finestra e di materiali, ma anche e soprattutto del modo con cui i vecchi infissi venivano e vengono ancora installati da sedicenti rivenditori specializzati in serramenti. Per chi non si occupa di porte e finestre quotidianamente e magari non è a conoscenza del mio sistema Finestre Senza Pensieri, pensa che l’unico modo per cercare di risolvere problemi sia quello di PROCEDERE PER TENTATIVI. SBAGLIATO! Devi sapere infatti che le finestre incidono notevolmente sulla qualità della vita in casa, per cui è meglio non rischiare di sbagliare e di spendere due volte la stessa cifra. Questo vuol dire che devi tenerti alla larga da chi prova ad appiopparti le proprie finestre esibendo strani carteggi come i classici certificati qualità... Devi fidarti solo di chi TI METTE PER ISCRITTO CHE LE TUE NUOVE FINESTRE SIANO SEMPRE COME IL PRIMO GIORNO dal momento in cui le hai acquistate sino ai prossimi 25/30 anni! Quindi ATTENZIONE! Ecco un paio di cose che non devono mai mancare quando sei in procinto di acquistare le nuove finestre e vuoi stare senza pensieri per almeno i prossimi 30 anni: 1) GARANZIA. E per garanzia non intendo i tradizionali due anni come per legge. Non acquistare finestre da chi ti parla solo in termini di prodotto o di garanzia prevista per i soli primi anni.. ACQUISTA SOLO DA CHI TI GARANTISCE PER ISCRITTO CHE NON AVRAI ALCUN PROBLEMA IN CASA (spifferi, infiltrazioni, dispersioni termiche, rumori dalla strada) CON FORMULA GARANZIA SODDISFATTI O SODDISFATTI! E ricorda: la posa in opera deve essere sempre CERTIFICATA, mai soltanto "a regola d'arte" o "qualificata". 2) ASSISTENZA. Le finestre, come tutti i prodotti, richiedono manutenzione, altrimenti la durata nel tempo è fortemente compromessa. La maggior parte dei problemi è causata dall’assenza di un PIANO GARANTITO DI ASSISTENZA in grado di assicurarti che le tue finestre siano COME IL PRIMO GIORNO anche dopo venti o trent’anni! Ecco perché è sempre bene farsi dare delle precise garanzie in merito. Di sicuro tutto ciò farà lievitare i costi, ma non ti ritroverai tra meno di dieci anni a spendere il doppio di quanto stai pagando adesso.. Con il sistema FINESTRE SENZA PENSIERI, hai finalmente chi ti garantisce di avere finestre come il primo giorno, anche dopo 20 o 30 anni. Ed è tutto messo per iscritto! Se non sei convinto e sei alla ricerca di una prova concreta di quello che dico, METTIMI ALLA PROVA E PRENOTA SUBITO UN SOPRALLUOGO GRATUITO E SENZA IMPEGNO direttamente a casa tua con i nostri migliori tecnici certificati in fatto di infissi! Solitamente offriamo questa possibilità solo a chi ci conosce e ci apprezza da tempo, ma per voglio estendere questa possibilità anche a te solo per questo mese! PRENOTA subito, GRATIS e senza impegno un sopralluogo accurato da parte dei nostri tecnici che ti forniranno un quadro preciso della situazione e delle possibili soluzioni ai tuoi problemi. Daremo questa possibilità solo alle prime 50 persone che chiameranno entro questo mese. Dopodiché non sarà possibile più approfittare di questa occasione strepitosa di avere un tecnico direttamente a casa tua a costo zero!

Non perderti il prossimo aggiornamento. Iscriviti adesso alla newsletter!

Chi vende finestre deve garantire che saranno sempre come il primo giorno

Non acquistare nulla finché non ti mettono per iscritto che le tue finestre saranno sempre come il primo giorno anche dopo lunghi 30 anni in fatto di isolamento termico e acustico

Che significa avere sempre finestre come il primo giorno? La maggior parte di coloro che acquista infissi o finestre ignora il fatto che, trascorsi i primi 2 anni, inizia un processo di lento degrado dei componenti e dei materiali. Questo fenomeno, comune a tutti gli elementi che compongono un'abitazione, induce un'inesorabile perdita delle qualità e delle prestazioni degli infissi. Ciò significa che, se ad esempio hai sostituito le vecchie finestre per ridurre i rumori provenienti dalla strada o per avere una casa più fresca in estate oppure per spendere meno sulla bolletta della luce o del gas, dopo alcuni anni, i nuovi infissi non sono più quelli di una volta. E quindi, tutti i valori di isolamento termico/acustico o di risparmio energetico che all'inizio ti avevano assicurato, dopo qualche anno diminuiscono progressivamente. La conseguenza è che se, nei primi due anni dall'installazione, i tuoi infissi isolavano 100, nel tempo cominciano ad isolare 90, poi 80, e così via. E' come se tu acquistassi un'auto da 150 CV e, dopo 5 anni, te ne ritrovassi una da 90. Chi vende finestre deve garantire che saranno sempre come il primo giorno. Questo è poco ma sicuro, ma come si fa? Innanzitutto devi rivolgerti solo a persone che siano disposte a mettere per iscritto quanto ti dicono a parole: già questo sarebbe un grande primo passo! Devi pretendere che il sistema di installazione non sia quello della "posa in opera a regola d'arte o qualificata". Deve trattarsi di POSA IN OPERA CERTIFICATA da Ente esterno accreditato come ad esempio l'istituto Rosenheim. Infine, devi farti mettere per iscritto che gli infissi che hai fatto installare sono anch'essi certificati e che saranno sempre finestre come il primo giorno. Finestre come il primo giorno significa in pratica che rimangono belle e "performanti" anche dopo 30 anni! Oppure che i valori di isolamento termico e acustico che avevi nei primi due anni dall'installazione rimangono quelli anche dopo 30 anni! Prova a fare un giro tra i vari rivenditori di infissi e dimmi se trovi qualcuno disposto a garantirti PER ISCRITTO che le finestre come il primo giorno per 30 anni... Rimarrai deluso oppure ti riempiranno la testa di chiacchiere. Questo vuol dire che tu puoi scegliere la finestra più performante e bella in assoluto, ma SE MANCA UN SISTEMA CERTIFICATO IN GRADO DI GARANTIRTI che le tue FINESTRE SIANO SEMPRE COME IL PRIMO GIORNO e che diano risultati certi anche nel tempo, avrai sempre problemi come quelli di Mario! Quindi ATTENZIONE! Ecco un paio di cose che non devono mai mancare quando sei in procinto di acquistare le nuove finestre e vuoi stare senza pensieri per almeno i prossimi 30 anni: 1) GARANZIA. E per garanzia non intendo i tradizionali due anni come per legge. La garanzia non deve essere solo sul prodotto, come tutti sono abituati a pensare, ma deve essere anche e soprattutto sul sistema che dovrà tutelarti da spifferi, infiltrazioni, intrusioni di malintenzionati, dispersioni termiche, rumori dalla strada. Se un rivenditore non è disposto a offrirti NESSUNA GARANZIA PER ISCRITTO oltre a quella prevista per legge sulle singole finestre, inizia a tremare! Pensaci e ricorda: quando non ti parlano di GARANZIE SULL’INTERO SISTEMA INFISSO e chiaramente anche sulla posa in opera che deve essere sempre CERTIFICATA, presta molta, moltissima attenzione! 2) ASSISTENZA. Le finestre, come tutti i prodotti, richiedono manutenzione, altrimenti la durata nel tempo è fortemente compromessa. La maggior parte dei problemi è causata dall’assenza di un PIANO GARANTITO DI ASSISTENZA in grado di assicurarti che le tue finestre siano COME IL PRIMO GIORNO anche dopo venti o trent’anni! Ecco perché è sempre bene farsi dare delle precise garanzie in merito. Di sicuro tutto ciò farà lievitare i costi, ma non ti ritroverai tra meno di dieci anni a spendere il doppio di quanto stai pagando adesso.. Con il sistema FINESTRE SENZA PENSIERI, hai finalmente chi ti garantisce di avere FINESTRE COME IL PRIMO GIORNO, anche dopo 20 o 30 anni. Ed è tutto messo per iscritto. So bene che tutto questo dovrebbe essere la normalità, ma purtroppo, leggendo e-mail che ricevo quotidianamente da persone come Mario, posso garantirti che non è affatto così e che la fregatura è dietro l’angolo.

Vuoi saperne di più su Finestre Senza Pensieri? Clicca sul seguente linkhttp://finestresenzapensieri.it/finestre-con-triplice-garanzia/

Non perderti il prossimo aggiornamento. Iscriviti adesso alla newsletter!

Quali infissi montare se sei una persona molto esigente?

Oltre 600.000 persone quest'anno in Puglia hanno chiesto in giro ad amici e parenti consigli su quali infissi montare per la propria casa. Ecco dunque la risposta

Decidere quali infissi montare è un compito tutt’altro che facile soprattutto se sei una persona piuttosto esigente e considerando la tanta cattiva informazione che circola tra i vari rivenditori di finestre.. Normalmente, si è molto indecisi tra acquistare qualcosa di economico e una che soddisfi le proprie esigenze prestazionali o puramente estetiche. L’indecisione su quali infissi montare deriva soprattutto dal fatto che le finestre all’inizio sembrano più o meno tutte uguali, tutte belle, tutte funzionali, per cui non è chiaro quale strada intraprendere. In effetti, non hai tutti i torti e comprendo perfettamente il tuo stato d'animo. Le finestre sembrano tutte uguali, soprattutto quando sei in giro e vedi più o meno le stesse cose a causa della furbizia di molti rivenditori che, oltre a mostrare alcuni dettagli relativi ai materiali, si gonfiano il petto evidenziando copie su copie di presunti certificati di qualità che dovrebbero convincerti che non ti stanno fregando. In realtà, puoi smascherare i bugiardi solo con te c'è un tecnico esperto. A tal proposito, ti racconto cosa è successo qualche mese fa a Mario, un mio recente cliente anche lui indeciso come te su quali infissi montare, e spero NON accada anche a te.
Mario mi è venuto a trovare in azienda raccontandomi di aver fatto da poco installare nuove finestre in pvc in sostituzione delle vecchie in legno, essendosi affidato ad un mio collega che gli aveva promesso convenienza e qualità. Ha precisato di aver assistito personalmente a tutte le fasi di posa in opera e che tutto sembrava essere andato per il verso giusto. Così, al termine dell’installazione, ha pagato regolarmente. I problemi però si sono presentati solo alcuni mesi dopo.. quando si è accorto che dalle finestre entrava aria, che si formava della condensa sui vetri, che comparivano muffe sulle pareti e che non vi era stato alcun evidente risparmio energetico in bolletta. Per cui praticamente la casa rimaneva fredda in inverno e calda in estate. Quindi, termosifoni a palla in inverno e climatizzatori a palla in estate. Costi su costi e nessun risparmio nonostante la recente sostituzione delle vecchie finestre. Mario ha presto dedotto di essere stato preso in giro dalle fatue promesse di chi gli ha venduto gli infissi promettendogli qualità, convenienza, cortesia, professionalità, risparmio ecc ecc ecc.. ..
Mario, come la maggior parte delle persone come te che non hanno particolari competenze o esperienze nel settore, si è affidato ciecamente al rivenditore che gli è sembrato più pronto e astuto nel rispondere alla domanda su quali infissi montare. Infatti, poi i risultati sono stati una vera e propria delusione. Per chi non si occupa di porte e finestre quotidianamente e magari non è a conoscenza del mio sistema Finestre Senza Pensieri, pensa che l’unico modo per NON avere problemi in futuro sia quello di fidarsi di qualcuno. Purtroppo però l’esperienza ci insegna che il più delle volte “Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio” Devi sapere che le finestre incidono notevolmente sulla qualità della vita in casa, sia a livello di protezione contro spifferi, dispersioni termiche, isolamento acustico che a livello di sicurezza contro intrusioni da parte di malintenzionati. Questo vuol dire che tu puoi scegliere la finestra più performante e bella in assoluto, ma SE MANCA UN SISTEMA CERTIFICATO IN GRADO DI GARANTIRTI che le tue FINESTRE SIANO SEMPRE COME IL PRIMO GIORNO e che diano risultati certi anche nel tempo, avrai sempre problemi come quelli di Mario! Quindi ATTENZIONE! Ecco un paio di cose che non devono mai mancare quando sei in procinto di acquistare le nuove finestre e vuoi stare senza pensieri per almeno i prossimi 30 anni: 1) GARANZIA. E per garanzia non intendo i tradizionali due anni come per legge. La garanzia non deve essere solo sul prodotto, come tutti sono abituati a pensare, ma deve essere anche e soprattutto sul sistema che dovrà tutelarti da spifferi, infiltrazioni, intrusioni di malintenzionati, dispersioni termiche, rumori dalla strada. Se un rivenditore non è disposto a offrirti NESSUNA GARANZIA PER ISCRITTO oltre a quella prevista per legge sulle singole finestre, inizia a tremare! Pensaci e ricorda: quando non ti parlano di GARANZIE SULL’INTERO SISTEMA INFISSO e chiaramente anche sulla posa in opera che deve essere sempre CERTIFICATA, presta molta, moltissima attenzione! 2) ASSISTENZA. Le finestre, come tutti i prodotti, richiedono manutenzione, altrimenti la durata nel tempo è fortemente compromessa. La maggior parte dei problemi è causata dall’assenza di un PIANO GARANTITO DI ASSISTENZA in grado di assicurarti che le tue finestre siano COME IL PRIMO GIORNO anche dopo venti o trent’anni! Ecco perché è sempre bene farsi dare delle precise garanzie in merito. Di sicuro tutto ciò farà lievitare i costi, ma non ti ritroverai tra meno di dieci anni a spendere il doppio di quanto stai pagando adesso.. Con il sistema FINESTRE SENZA PENSIERI, hai finalmente chi ti garantisce di avere finestre come il primo giorno, anche dopo 20 o 30 anni. Ed è tutto messo per iscritto. So bene che tutto questo dovrebbe essere la normalità, ma purtroppo, leggendo e-mail che ricevo quotidianamente da persone come Mario, posso garantirti che non è affatto così e che la fregatura è dietro l’angolo. Se non sei convinto e sei alla ricerca di una prova concreta di quello che dico, METTIMI ALLA PROVA E PRENOTA SUBITO UN SOPRALLUOGO GRATUITO E SENZA IMPEGNO direttamente a casa tua con i nostri migliori tecnici certificati in fatto di infissi! Solitamente offriamo questa possibilità solo a chi ci conosce e ci apprezza da tempo, ma per voglio estendere questa possibilità anche a te solo per questo mese! PRENOTA subito, GRATIS e senza impegno un sopralluogo accurato da parte dei nostri tecnici che ti forniranno un quadro preciso della situazione e delle possibili soluzioni ai tuoi problemi. Daremo questa possibilità solo alle prime 50 persone che chiameranno entro questo mese. Dopodiché non sarà possibile più approfittare di questa occasione strepitosa di avere un tecnico direttamente a casa tua a costo zero!

Non perderti il prossimo aggiornamento. Iscriviti adesso alla newsletter!

Nerone pronto ad infiammare la Puglia con temperature prossime ai 40°

Arriva l'anticiclone africano Nerone: ecco come mantenere la casa fresca senza climatizzatori e risparmiare un sacco di soldi anche se fuori fa un caldo pazzesco

Ci siamo quasi. Sarà colpa del cambiamento climatico ma le temperature impazzano. Da martedi, l'anticiclone africano Nerone irromperà sulla Puglia con temperature soffocanti. Già molti di noi pensano di isolarsi nella propria casa con i climatizzatori a palla senza sapere che un uso eccessivo di questi sistemi induce spesso disturbi alle vie respiratorie. Lo dicono gli esperti. Come spiega Fabrizio Pregliasco, virologo dell' Università degli studi di Milano e direttore sanitario dell' Istituto Galeazzi, infatti, senza «i soggetti più fragili (anziani e bambini in primis) potrebbero incorrere in disidratazione o fenomeni come il colpo di calore». Il condizionatore non fa altro che sottrarre umidità all’aria presente in casa. E questo vuol dire solo una cosa: irritazioni alle vie respiratorie superiori e alla mucosa nasale, con conseguenti infiammazioni della gola e riduzione delle difese immunitarie. Inoltre, questi sistemi assorbono tanta energia nonostante molti di essi siano classe A. Da luglio, le bollette della luce aumenteranno del 7% circa, per cui è meglio correre ai ripari. Capisco benissimo che non sopporti il caldo e che non puoi fare a meno del condizionatore. D'altronde anch'io benedico ogni giorno chi l'ha inventato! Ma, come ci insegnano gli antichi, in medio stat virtus, la verità sta nel mezzo ed è meglio non abusare di questo tanto amato elettrodomestico. Il consiglio degli esperti è dunque quello di usare il meno possibile i condizionatori e mantenere la propria casa il più possibile fresca. Ma la domanda sorge spontanea: come mantenere la casa fresca senza climatizzatori e risparmiare un sacco di soldi anche se là fuori fa un caldo pazzesco per colpa di Nerone? Esiste un modo, salutare e meno invasivo, per avere casa fresca senza condizionatori. Ed è questo: conservare il fresco, alimentare le correnti buone ed evitare dispersioni. Il primo consiglio perciò è di sfruttare la frescura prodotta dalle ore notturne, tenendo bene aperte tutte le finestre a partire dalle 21. Devi cercare di creare delle piccole correnti tra due lati opposti della casa, in modo da consentire la fuoriuscita del calore. Questo significa che devi chiudere le finestre durante le ore più calde e schermare i vetri non solo con tende ma anche abbassando le tapparelle. Infine, l'ausilio di piccoli ventilatori farà in modo da far circolare l'aria nelle giornate particolarmente afose. Per il resto, la tua casa rimarrà fresca con una temperatura intorno ai 25°. Ma se pensi che tutto non possa bastare perché magari abiti all'ultimo piano e in città dove le temperature salgono particolarmente per effetto dell'asfalto e dell'inquinamento, allora è il caso di intraprendere un'altra strada e di risolvere alla radice il problema. Devi sapere che la maggior parte delle nostre case è costruita con criteri risalenti agli anni 50, per cui pareti e solai non sono progettati per combattere il caldo ed evitare che Nerone si impossessi della tua casa. Come sicuramente saprai, molte delle nostre abitazioni sono in classe energetica F o addirittura G. Questo vuol dire case bollenti in estate e fredde in inverno. In casi come questi, dovresti riprogettare l'intero involucro, spendendo un occhio della testa per rifare pareti, coibentazioni, solai e quant'altro sia utile. Se non disponi di abbastanza pazienza per tenerti in casa per mesi muratori e polveri e non ti senti pronto ad investire tutti i tuoi risparmi per rifare casa da zero, allora devi prendere il toro per le corna e cercare un'alternativa il più possibile pratica e concreta. La soluzione in questo caso si chiama SOSTITUZIONE DEGLI INFISSI con FORMULA FINESTRE SENZA PENSIERI in grado di GARANTIRTI AL 100% casa fresca in estate anche quando fuori ci sono temperature da urlo! Questo tipo di infissi sono in grado di respingere il caldo tipico delle nostri estati E DI FARTI RISPARMIARE UN SACCO DI SOLDI in bollette della luce! Più che semplicemente infissi dovremmo chiamarli SISTEMI BARRIERA CONTRO CALDO E UMIDITA' in casa grazie alla speciale formula con cui vengono installati CON GARANZIA SODDISFATTI O SODDISFATTI. Già oltre 1000 clienti quest'anno hanno installato i nuovi infissi con sistema Finestre Senza Pensieri e già ci dicono che hanno notato la differenza sin da subito, risparmiando sulle bollette della luce e guadagnando in termini di comfort, benessere, isolamento termico e acustico sin dal primo giorno! E sono tantissimi i nostri concorrenti che cercano di copiare questa speciale formula garantita per 30 anni! Qualcuno dei nostri concorrenti cerca di arrampicarsi sugli specchi esibendo certificati e documentazione che attesterebbe la buona qualità delle proprie proposte. MA NESSUNO (TRANNE NOI) E' IN GRADO DI GARANTIRTI IL RISULTATO PER ISCRITTO COSI' COME FACCIAMO NOI SENZA SE E SENZA MA!! SOLTANTO NOI DI WINDOR GARANTIAMO PER ISCRITTO I NOSTRI SISTEMI CON FORMULA SODDISFATTI O SODDISFATTI! Hai due modi per capire se quello che ti diciamo è vero oppure no: Il primo è quello di Fidarti ciecamente delle testimonianze di successo di chi ha già provato i nostri sistemi. Il secondo è quello di richiedere ADESSO un sopralluogo gratuito e senza impegno da parte dei nostri tecnici certificati.

VUOI METTERCI ALLA PROVA? Chiama ora lo 0998110951 oppure utilizza il seguente form di contatto:

Sostituire porte e finestre, gazebo e pergolati senza permessi si può

Con il nuovo decreto, c'è il via libera ad una serie di opere che è possibile eseguire senza permessi, il che vuol dire meno costi e burocrazia

E' entrato infatti in vigore il decreto delle Infrastrutture del 2 marzo 2018 con l’elenco dei primi 58 lavori liberalizzati, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 81 del 7 aprile 2018. Il decreto in questione contiene l’elenco delle opere "senza permessi" e che non richiedono cioè un titolo abilitativo: Cil, Cila, Scia o permesso di costruire. Sostituire porte e finestre, ma anche pergolati e gazebo è dunque ora più semplice e veloce. Ottime notizie per coloro che intendono installare pergotende e altre coperture tipo verande e gazebo in giardino, a patto che si tratti di strutture mobili e non ancorate stabilmente al suolo (leggi di più > http://finestresenzapensieri.it/veranda-facile-senza-permessi/). Vuoi saperne di più o richiedere un appuntamento senza alcun impegno da parte tua?

Richiedi adesso maggiori informazioni. Siamo a tua disposizione. Chiama ora lo 0998110951 oppure utilizza il seguente form di contatto:

Sostituzione infissi senza opere murarie con posa in opera certificata

Zero pareti da rompere, zero sporco o polvere, zero operai fra i piedi: 'sostituzione infissi senza opere murarie' è la soluzione ideale per chi non vuole rischiare di avere casa sotto sopra per i lavori

Chissà quante volte hai pensato che è giunto da tempo il momento di procedere con la sostituzione delle finestre..

Poi l’incubo dei lavori in casa, della polvere, dello smaltimento delle vecchie finestre, di rompere muri ti ha letteralmente bloccato!

Ti capisco benissimo!

Ed è proprio per le persone come te, quelle cioè che temono di ritrovarsi in casa sporco, muratori e polvere, ho pensato di dar vita alla formula "sostituzione infissi senza opere murarie".

Si tratta di una formula speciale che previene ogni forma invasiva di intervento sulle murature e che ti garantisce il massimo del risultato anche se le tue finestre sono molto vecchie.

Funziona tutto in 10 semplici passaggi:

» Come primo passaggio i tuoi vecchi infissi saranno staccati dal telaio originale, non prima però di aver preso tutte le precauzioni possibili per evitare di sporcare o creare disagi di qualsiasi genere; » Dal momento in cui verranno tolte le tue vecchie finestre per installare quelle nuove passeranno 30 minuti, questo per evitare escursioni termiche eccesive; » Tolti i vecchi infissi, i cardini, la cinghia e il cassonetto, inizia la sostituzione finestre senza opere murarie. Sul vecchio telaio viene posizionato quello nuovo in modo provvisorio, per la verifica delle misure. Se ce ne fosse bisogno sarà poi limato in loco; » Su tutto il perimetro applicheremo una fascia di spugna auto-espandente, che isola termicamente l’ambiente interno; » Il nuovo telaio verrà fissato su quello vecchio con viti provvisorie, per verificarne la piombatura su tutti i lati; » Saranno verificati i fori per il fissaggio e il telaio verrà installato definitivamente; » La sostituzione finestre senza opere murarie continuerà poi con il montaggio delle ante, delle maniglie e con la chiusura degli infissi; » L’ultimo passo sarà l’applicazione del nuovo cassonetto e della cinghia, con le finiture dell’infisso nuovo; » Appena terminato il lavoro, sarà compito della squadra composta da due montatori pulire l’infisso e riordinare l’attrezzatura; » La sostituzione finestre senza opere murarie si concluderà con un grattacapo in meno: se lo vorrete infatti i vecchi infissi li smaltiamo noi. » La posa in opera è certificata, quindi controllata da ente terzo.

Sostituzione finestre senza opere murarie con posa in opera certificata. Un montaggio garantito, rapido e pulito, per vivere senza pensieri.

Richiedi adesso maggiori informazioni. Siamo a tua disposizione. Chiama ora lo 0998110951 oppure utilizza il seguente form di contatto:

I tuoi diritti in materia in materia di privacy sono tutelati da Windor srl, società ideatrice di Finestre Senza Pensieri, nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003). I tuoi dati verranno trattati esclusivamente per l'invio di comunicazioni, aggiornamenti e notizie inerenti questa piattaforma e che non verranno ceduti a terzi.

Infissi in legno: ecco le bugie dei falegnami che ti fanno buttare soldi dalla finestra

Se possiedi infissi in legno e la tua casa è fredda in inverno e calda in estate a causa di fastidiosi spifferi, ecco la verità che i falegnami non dicono

Se possiedi o pensi di acquistare infissi in legno e vuoi eliminare per sempre il fastidioso problema degli spifferi che ti entrano in casa (tra i principali responsabili di una casa fredda che fanno ammalare tutta la tua famiglia), sicuramente hai già pensato di chiamare il falegname.. NON FARLO! Leggi prima quello che ho da dirti in modo da sapere come risolvere il tuo problema senza buttare soldi dalla finestra. È finalmente giunto il momento di svelarti una volta per tutte come stanno veramente le cose. Ci sono delle verità che ti vengono nascoste dai falegnami e che, quando ne verrai a conoscenza, ti permetteranno di eliminare gli spifferi dalle finestre in legno di casa tua, senza spendere un’enormità di denaro. Anzi, rischierai di farlo quasi gratis! Perché gli spifferi sono un grosso problema per te e tutti coloro che vivono all’interno della tua abitazione? Gli spifferi sono tra le principali cause che rendono la tua casa fredda in inverno e calda in estate. Cioè, esattamente tutto il contrario di ciò che dovrebbe essere. Perciò, sia in estate che in inverno, sei costretto a tenere costantemente accesi i sistemi di riscaldamento (termosifoni o stufe) e di raffreddamento (condizionatori d'aria e deumidificatori). In particolare, quando è inverno, gli spifferi fanno abbassare la temperatura della tua casa, perché fanno entrare aria fredda dall’esterno, facendo fuoriuscire il calore. E, in estate, accade più o meno la stessa cosa, con la differenza che entra in casa aria calda. E, se vivi in una città in cui è quasi sempre SCIROCCO, per cui vi è aria carica di umidità, il problema che hai diventa ancor più grave. In questo caso, infatti, attraverso gli spifferi non ti entra in casa solo il freddo, ma entra anche l’umidità. Ma ho una buona notizia per te: grazie alla mia esperienza in questo campo, posso aiutarti a risolvere i tuoi problemi relativi a spifferi, ad abbassamento della temperatura e a umidità che entra in casa tua. Quindi, chi possiede infissi in legno solitamente fa due cose:
  • installa guarnizioni intorno alla finestra
  • riempie di silicone il cassonetto della tapparella
  • chiama un falegname
Ma sei davvero sicuro che queste siano le soluzioni migliori per risolvere definitivamente il problema degli spifferi? Per capirlo, vediamole meglio singolarmente. GUARNIZIONI E SILICONE Sapendo che la finestra si mantiene in quanto ancora al telaio e che il cassonetto della tapparella è quasi sempre vuoto, la prima cosa che ti viene in mente di fare è riempire queste zone di guarnizioni o silicone. Per cui, tu metti il silicone, pensando di risolvere il problema, ma invece il vero problema è lì dove c’è circa 1 cm di spazio vuoto. E lì non puoi intervenire, a meno che non smonti tutta la finestra, elimini i ponti termici e gli spazi che causano il passaggio degli spifferi. Come puoi allora risolvere questo problema? Continua a leggere e te lo spiegherò più avanti. CHIAMARE UN FALEGNAME In questo caso, in molti chiamano il falegname che, con la scusa di farti risparmiare, ti propongono di intervenire sugli infissi in legno sostituendo il vetro. Purtroppo, però, dopo l'intervento, ti accorgi amaramente che, nonostante l'intervento, il problema non è stato affatto risolto in quanto, nonostante i vetri di nuova generazione hanno proprietà che proteggono dal freddo e dal caldo esterno, questi non c'entrano nulla con il problema degli spifferi.

Anzi, quando i falegnami procedono con la sostituzione del vetro ai tuoi infissi in legno, rischiano addirittura di peggiorare la situazione.

Infatti, per lavorare in velocità e completare in poco tempo il lavoro, non ti rivelano una serie di dettagli. Tra questi, vi è il fatto che se i tuoi infissi in legno sono stati progettati per sopportare un certo tipo vetro (ad esempio mono lastra), installando un doppio vetro, il peso a carico della finestra triplica. La conseguenza è quella del peggioramento della questione spifferi a cui si aggiunge quello della chiusura della finestra, causati dagli sforzi troppo elevati che le cerniere sono costrette a sopportare. E sei così obbligato comunque a cambiare la finestra. Tornando alla soluzione del silicone intorno al cassonetto, devi sapere che il vero problema lì è il basso livello qualitativo dei sistemi di protezione dall'esterno e la mancanza di opportuna coibentazione. Ricapitolando… Finora hai scoperto 3 grandi verità che non conoscevi e che ti sono state tenute abilmente nascoste dai falegnami fino a oggi:
  1. Se metti il silicone, non risolvi il problema degli spifferi, perché il vero problema è al livello del telaio
  2. Se cambi i vetri, il problema degli spifferi rimane così com'era
  3. Se cambi i vetri, peggiori la situazione
Ora che lo sai, potrai risparmiare tanti soldi e tanto tempo. Ma allora come faccio a risolvere tutti il problema degli spifferi? Tranquillo, c'è Finestre Senza Pensieri! Finestre Senza Pensieri è la soluzione giusta per te che vuoi risolvere tutte le problematiche che ti ho appena mostrato relative agli spifferi.

Finestre Senza Pensieri è la soluzione diversa rispetto a tutte le soluzioni che puoi trovare sul mercato.

Perché? Finestre Senza Pensieri è l'unico sistema con triplice garanzia che ti assicura l'installazione con posa in opera certificata tramite il materiale più idoneo a risolvere il tuo problema specifico. Ma la vera differenza che rende Finestre Senza Pensieri unico rispetto a tutte le altre finestre è la certezza del risultato! Se tu chiami il falegname per risolvere il tuo problema con gli spifferi, non è detto che riesca effettivamente a risolverlo e non è neanche detto che ti dia una garanzia forte sul risultato. Con Finestre Senza Pensieri, invece, ti diamo la garanzia con formula “Soddisfatto o Soddisfatto”, grazie al quale, non ce ne andiamo fintanto che non abbiamo risolto il problema. Che cosa vuol dire? Vuol dire che noi: > Installiamo la tua finestra con posa in opera CERTIFICATA > SCRIVIAMO NEL CONTRATTO, in maniera precisa e con dati certi e misurabili, i RISULTATI CHE TI GARANTIAMO (ad esempio, l’eliminazione totale degli spifferi) > Ti diamo il tempo necessario per testare l’effettivo ottenimento del risultato che ti abbiamo garantito > La garanzia ti protegge fino a problema risolto! La vera e grande differenza tra Finestre Senza Pensieri e tutti gli altri prodotti sul mercato è la GARANZIA DI RISULTATO. Tutti gli altri vogliono venderti un prodotto, invece noi ti vendiamo l’ottenimento del risultato desiderato e te lo garantiamo con la formula “Soddisfatto o Soddisfatto”. Per chi è adatto il sistema Finestre Senza Pensieri? Finestre Senza Pensieri è il sistema ideale per tutte quelle persone che vogliono eliminare definitivamente gli spifferi da casa e per chi possiede vecchi infissi in legno, alluminio o pvc. E' la soluzione ideale per le persone anziane che necessitano di allontanare lo spettro di malattie, stati infiammatori e influenzali dovuti alla presenza degli spifferi. E' anche assolutamente indicato per tutte quelle abitazioni dove il problema degli spifferi genera anche altri problemi aggiuntivi, come ad esempio l’umidità o un abbassamento troppo veloce della temperatura dentro casa, nei casi in cui l’abitazione si trovi in zone esposte a un forte vento. Se anche in casa tua hai dei problemi relativi all’infiltrazione di spifferi e vuoi avere maggiori informazioni su Finestre Senza Pensieri, contattaci subito per parlare con un nostro tecnico. Contattaci entro i prossimi 5 giorni e, avrai in omaggio il PROGRAMMA ZERO MANUTENZIONE! Vuoi saperne di più o richiedere un appuntamento senza alcun impegno da parte tua?

Contro muffe, allergie e sguardi indiscreti, ecco le finestre multifunzione

Tende e persiane raccolgono polvere e allergeni che causano allergie. Inoltre non proteggono sufficientemente la propria privacy (specie di sera). Le finestre multifunzione invece risolvono tutti questi problemi

Prima di passare a descriverti cosa siano le finestre multifunzione, è necessario premettere un paio di cose:
  1. quasi tutte le case si dotano di tende e persiane per proteggere la propria PRIVACY.
  2. sia le tende che le persiane raccolgono POLVERE, micropolveri e ALLERGENI da ambienti esterni ed interni
  3. le tende, in particolare, assorbono come spugne tutto ciò che passa attraverso di esse, compresi gli ODORI sgradevoli
  4. nelle ore serali, le tende non proteggono efficacemente da SGUARDI INDISCRETI
Normalmente dunque, la gente comune adotta i tendaggi per non permettere di essere osservati, specie nelle ore serali in cui i contrasti di luce interne rispetto al buio esterno mettono in evidenza i fatti nostri. Si pone anche una questione di SICUREZZA, perché i malintenzionati tengono costantemente sott'occhio le nostre abitazioni. Non è solo una questione relativi ai vicini troppo curiosi. Per ovviare al problema, c'è chi utilizza stoffe più pesanti con il risultato di tendaggi che danno un senso di oppressione agli ambienti e mal si combinano con le esigenze di modernità e leggerezza tipiche delle case dei giorni d'oggi. Come se non bastasse, i tendaggi, oltre a rappresentare una voce di costo non indifferente (specie in caso di finestre di media grandezza), trattengono ogni genere di SPORCO e di allergeni. Anche le persiane rappresentano una delle soluzioni più comunemente adottate ma presentano lo svantaggio di dover essere costantemente manutenute e poi hanno un costo non indifferente. La manutenzione è dovuta sia per le parti meccaniche che per le operazioni di pulizia nei confronti degli accumuli di polvere continui specie in presenza di strade di campagna o vie di città molto trafficate. In pochi sanno anche che persiane e tendaggi sono tra i primi indiziati ogni qual volta si presentano PROBLEMI DI MUFFE SULLE PARETI. Ciò è dovuto ad un fenomeno fisico frutto del mancato irraggiamento e della differenza costante di temperatura a ridosso di finestre e pareti. Recenti studi affermano che sono in costante aumento i casi di ALLERGIE dovuti proprio alla presenza in casa di muffe spesso trascurate. La presenza di tendaggi alimenta le muffe ed è responsabile del trattenimento dei principali allergeni trasportati per via aerea. E' dimostrato che le allergie possono inficiare notevolmente il nostro stato di salute e incidere negativamente sulla percezione di comfort e benessere in casa. Questa cosa si ripercuote molto negativamente su umore e produttività. Dunque ci sono due modi per risolvere il problema:
  1. acquistare tendaggi speciali che non trattengono allergeni, polvere e odori
  2. ricorrere a frequenti operazioni di manutenzione e pulizia con prodotti specifici e costosi.
Se non hai voglia di dedicare troppo tempo alle grandi pulizie e se non vuoi spendere una barca di soldi in prodotti che combattono allergie e muffe, ti consiglio di pensare seriamente ad una soluzione capace di risolvere per sempre tutti questi problemi. La soluzione si chiama FINESTRE MULTI FUNZIONE. Sono particolari tipi di infissi che, oltre ad essere dotati di triplo infisso apribile, contengono sistemi di regolazione efficace della luce solare e della luminosità delle stanze. Inoltre, le finestre multifunzione, per caratteristiche insite alla loro stessa conformazione, forniscono una PROTEZIONE EFFICACE contro gli sguardi indiscreti dall'esterno. E poi... sono decisamente belle! Le finestre multifunzione ti permettono di avere il controllo sulla quantità di luce naturale che si lascia in una stanza. Si può scegliere l'opzione in cui si blocca tutta la luce o si può scegliere tra le altre opzioni per farne entrare solo un po' oppure fare in modo che la stanza venga inondata di luce naturale. Sbarazzarsi delle tende tradizionali che raccolgono gli allergeni fa sì che sì che la casa sia un AMBIENTE PIU' SALUTARE. Dotarsi di finestre multifunzione significa avere anche una casa più calda d'inverno e più fresca d'estate facendo RISPARMIARE sul costo della bolletta energetica grazie allo speciale sistema che protegge da irraggiamento solare e dispersioni termiche. Dulcis in fundo, questi infissi proteggono efficacemente anche dai tentativi di effrazione, grazie alla maggiore resistenza strutturale passiva contro i crescenti tentativi di intrusione da parte di malintenzionati. Fino al 31 dicembre 2018, lo Stato incentiva gli interventi per questo tipo di problemi cambiando le vecchie finestre: le finestre multifunzione infatti abbattono fino al 50% ed oltre la dissipazione di calore ed energia, in quanto termicamente più isolanti. Cambiare le vecchie finestre significa accedere ad una serie di VANTAGGI CONCRETI che si traducono, già dal primo giorno dalla loro installazione, in:
  • - più comfort e benessere abitativo,
  • - più risparmio energetico su gas e luce,
  • - più protezione da acqua e vento,
  • - più isolamento acustico,
  • - più sicurezza anti intrusione,
  • - meno inquinamento!
Le innovative finestre multi funzione sono infissi di nuova concezione: sono realizzate con componenti di alta qualità e progettate per abbattere in misura elevata i consumi di energia elettrica e gas. Ad esempio, rispetto ai vecchi infissi, le finestre bioclimatiche sono in grado di:
  • aumentare fino al 100% il livello di isolamento termico;
  • aumentare fino al 100% il livello di sicurezza passiva contro i tentativi di scasso e di intrusione;
  • ridurre fino al 50% il livello di rumori dovuti al traffico (specie se abiti ai primi piani in aree urbane trafficate);
  • grazie anche al moderno sistema di POSA IN OPERA CERTIFICATA a cura di tecnici INSTALLATORI CERTIFICATI, puoi finalmente dire addio ai fastidiosi spifferi nelle fredde giornate d’inverno!
Se corri a cambiare le vecchie finestre entro quest’anno, lo Stato rimborsa il 50% dell’investimento. Un esempio? Se la spesa per sostituire le vecchie finestre ammonta a 5.000 Euro, lo Stato ti restituisce 2.500 Euro! Vuoi saperne di più o richiedere un appuntamento senza alcun impegno da parte tua?

Non perderti il prossimo aggiornamento. Iscriviti adesso alla newsletter!

15 regole per una casa sempre fresca anche in piena estate

per avere una casa sempre fresca hai due alternative: o ti affidi ad un climatizzatore (che ti fa spendere denaro e salute) o segui queste 15 regole

Qui al sud siamo più o meno tutti abituati ad avere 40° all'ombra con l'arrivo dell'estate. Da buoni italiani, ci rifugiamo sovente nelle nostre case o nei nostri uffici con i climatizzatori a palla. Il che significa che si passa dai 40° ai 19° in men che non si dica, con gravi ripercussioni sulla nostra salute, sulle nostre tasche e sull'ambiente che continuiamo ad aggredire come se gli sconvolgimenti climatici non fossero all'ordine del giorno. Capisco tutti coloro che vogliono garantirsi una casa sempre fresca e che l'incubo di qualche goccia di sudore ci imbarazzi per ovvi motivi. E questa preoccupazione sale quando specialmente quando si è alle prese con il lavoro, per il quale nervosismi, stress e pura fatica ci fanno alzare la temperatura corporea.  So bene quanto valga una casa sempre fresca al rientro da una giornata faticosa, quando vorremmo gettare tutto il mondo fuori dalla finestra e riservarci un po' di sano relax all'interno delle quattro mura domestiche. Chi vive in città come Taranto conosce bene anche il senso di inquietudine che si prova nelle giornate di scirocco. La temperatura percepita può arrivare persino a 50°. In quei casi, siamo soliti dire che non si respira. E so altrettanto bene quanto male faccia un climatizzatore sempre acceso, soprattutto l'escursione termica tra ambiente esterno ed interno supera i 4 gradi.  Secondo il ministero della Salute, la differenza tra la temperatura interna e quella esterna non dovrebbe mai superare i 3-4 gradi. Il rischio, in caso contrario, è che si vada incontro a difficoltà respiratorie, capogiri, ma anche indigestioni e bronchiti. Il freddo eccessivo e gli sbalzi di temperatura, inoltre, possono minare i naturali meccanismi difensivi dell'apparato respiratorio, limitando la motilità delle ciglia che rivestono le mucose delle alte vie respiratorie. In queste condizioni, diventa più difficile espellere i microrganismi nocivi che sono presenti nell’aria e si è pertanto più esposti a virus e batteri. 
In condizioni di caldo estremo, le fasce di popolazione più colpite sono quelle che vivono nelle grandi città, in abitazioni surriscaldate e con scarsa ventilazione. Rischiano di più gli anziani e i bambini molto piccoli. In generale, però, una serie di semplici abitudini possono contribuire a ridurre le conseguenze nocive delle ondate di calore (Repubblica.it)

Non perderti il prossimo aggiornamento. Iscriviti adesso alla newsletter!

Quindi un uso eccessivo dei condizionatori induce spesso disturbi alle vie respiratorie. Il condizionatore basa il suo funzionamento sul sottrarre umidità all’aria presente in casa. E questo vuol dire solo una cosa, irritazioni alle vie respiratorie superiori e alla mucosa nasale, con conseguenti infiammazioni della gola e riduzione delle difese immunitarie.  Inoltre, l'assenza di una regolare manutenzione (pulizia filtri in primis) è causa di batteri e virus. Ovvero infezioni.  L'unico modo per avere una casa sempre fresca ed evitare infiammazioni, raffreddori ed altro ancora è seguire queste 10 semplici regole:
  1. tenere sempre aperte le finestre dalle 20 alle 7 del mattino
  2. dar vita a piccole correnti d'aria tra lati opposti della casa per consentire la fuoriuscita di calore
  3. cambiare spesso l'aria durante l'arco della giornata
  4. non usare elettrodomestici durante le ore diurne
  5. utilizzare tende esterne ed interne per filtrare i raggi UV 
  6. il bucato e la doccia vanno fatti nelle ore più fresche: condensa e vapore possono aggravare la situazione.
  7. utilizzare frequentemente il ventilatore: consuma circa 15 volte meno di un condizionatore medio e permette all'aria di circolare, regalandoci sensazioni di fresco sulla pelle
  8. preferire colori chiari sia all'esterno che all'interno: hanno il potere di riflettere i raggi solari e di non assorbire il calore
  9. eliminare soglie passanti e ponti termici
  10. tenere chiuse persiane e tapparelle nelle ore più calde del giorno, in modo da creare ombra e riparare la casa dai raggi solari. Durante i picchi d'afa chiudete anche le finestre: servirà a non far entrare aria umida in casa
A queste regole, mi permetto di aggiungerne qualcuna un po' più tecnica:
  • assicurati che i muri esterni, le fondamenta, i sottotetti e l’attico siano isolati e ben ventilati
  • cerca di mantenere all’interno dell’abitazione un’umidità inferiore al 50%
  • non usare tappeti o moquette in zone con alta umidità come bagno, cucina, lavanderia
  • non lasciare i vestiti stesi ad asciugare per molto tempo in ambienti chiusi poco ventilati
  • assicurare la corretta manutenzione degli umidificatori
  • Segui queste semplici regole e mi ringrazierai.
E se vuoi risolvere alla radice il problema, devi fare due cose: la prima è quella più semplice. Ovvero sostituire le vecchie finestre con infissi classe A Casaclima. La seconda, un po' più complicata e invasiva, è coibentare tutta l'abitazione con speciali pannelli termici. Windor è a disposizione per un'analisi completa del livello di dispersione termica della tua abitazione. In parole povere, Windor, mediante l'uso di una speciale termocamera, è in grado di misurare quanto sia debole la resistenza al passaggio del calore tra esterno ed interno della tua casa. Ho gli strumenti per rivelarti tutti i punti deboli della tua casa in modo preciso e soprattutto scientifico. Questo tipo di approccio ti permette di contenere la spesa e di massimizzare il risultato con una selezione ponderata degli interventi da effettuare. Altro elemento per disporre di una casa sempre fresca è quello di abbinare un tipo di installazione specifica al tipo di infissi e vetri scelti per la propria abitazione. Solo una posa in opera certificata può produrre un risultato di questo tipo. Diversamente, anche in presenza di infissi performanti, il risultato sarà bel al di sotto delle aspettative. Sussistono infatti determinati accorgimenti che garantiscono soluzioni di qualità che durano nel tempo e che incrementano il potenziale del singolo infisso. Ciò si traduce nella garanzia di una casa sempre fresca e di un abbattimento del costo energetico per oltre il 50%.

Richiedi adesso maggiori informazioni. Siamo a tua disposizione. Chiama ora lo 0998110951 oppure utilizza il seguente form di contatto:

I tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati da Windor srl nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003) - inviando questo messaggio, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali finalizzato a poter rispondere alla tua richiesta