12 consigli per avere una casa fresca in estate senza condizionatori

Home / Consigli tecnici / 12 consigli per avere una casa fresca in estate senza condizionatori

garantirsi una casa fresca in estate senza climatizzatori ti evita spese elettriche e malanni alle vie respiratorie. Ed ecco una fantastica notizia per te!

Avere una casa fresca in estate è il sogno di tutti.
Quando arriva Maggio, i primi tepori ci ricordano che la casa non è protetta contro il caldo e che bisogna correre ai ripari il prima possibile. A nessuno piace l’idea di rivivere l’inferno di Dante in casa propria. Così come a nessuno penso che piaccia l’idea di dover spendere anche quest’anno un occhio della fronte per acquistare i nuovi climatizzatori o tenere accesi quelli già installati.

Tutti coloro che hanno già uno o più climatizzatori in casa sanno bene di che sto parlando. Per quanto gli elettrodomestici siano in classe A, essi comportano una spesa non indifferente in energia elettrica. Inoltre contribuiscono a rendere un’aria malsana in casa a causa delle finestre chiuse. Chi ha bambini sa bene che c’è bisogno di cambiare spesso l’aria in casa, per evitare che i piccoli siano troppo a contatto con le esalazioni tossiche tipiche degli ambienti chiusi: vernici di pareti e mobili, detersivi per lavare il pavimento o pulire le suppellettili, uso del gas da cucina sono fonti continue e INVISIBILI di veleno che appestano l’ambiente domestico.

Lo stare a contatto tutto il giorno con l’aria di casa senza un costante ricambio dell’aria rappresenta un pericolo per il corpo umano, specie se sono presenti bambini con meno di 12 anni.

Altrettanta forte è per l’esigenza di tener chiuse le finestre in estate per evitare che l’aria calda entri e ci faccia impennare i consumi energetici per l’avvio dei condizionatori.

Quindi abbiamo quattro esigenze:

  1. garantirci un’aria quanto più possibile salubre
  2. garantirci comfort domestico e una casa fresca in estate
  3. massimizzare la funzione dei condizionatori
  4. contenere al massimo le spese per il raffrescamento domestico

Se soddisfiamo la prima, dobbiamo tenere spesso le finestre aperte per cambiare l’aria. Ma questa cozza con la seconda perché entra aria calda e addio casa fresca in estate. La terza cozza con la quarta e con le prime due, perché i condizionatori diventano efficienti quando le finestre sono chiuse per quanto più tempo possibile. Ma se apriamo le finestre, è come se depotenziassimo i climatizzatori e aumentassimo i costi per il loro funzionamento.


Non perderti il prossimo aggiornamento. Iscriviti adesso alla newsletter!


E allora come avere una casa fresca in estate e, contemporaneamente, garantirci 1) ambiente salubre, 2) comfort domestico, 3) massimo risparmio in bolletta?

Personalmente sconsiglio di utilizzare eccessivamente i climatizzatori in quanto, oltre ad assorbire un sacco di energia, inducono spesso disturbi alle vie respiratorie e malesseri alle persone che vi stazionano per lungo tempo in casa. Di fatto, il lavoro dei climatizzatore consiste principalmente nel sottrarre umidità all’aria, il che causa irritazioni alle vie respiratorie superiori e alla mucosa nasale, con conseguenti infiammazioni della gola e riduzione delle difese immunitarie. Il rischio di infezioni aumenta anche in mancanza di una regolare manutenzione del climatizzatore, che può divenire un veicolo di batteri e virus.

E quindi come fare per avere una casa fresca in estate?
Iniziamo da qualche suggerimento:

  1. Spalancare le finestre possibilmente prima delle 8 del mattino presto
  2. Tenere chiuse le finestre soprattutto dalle 11 in poi per evitare che l’aria più calda entri in casa
  3. Utilizzare tende interne ed esterne per filtrare la luce solare (evitando di mettere i raggi solari in diretto contatto con i vetri)
  4. Evitare di utilizzare forni e fornelli dalle 12 alle 16
  5. Non utilizzare elettrodomestici (lavatrice, lavastoviglie, ecc) dalle 12 alle 16 
  6. Tinteggiare le pareti esterne con colori chiari perché riflettono la luce solare
  7. Eliminare i tappeti perché trattengono calore e lo trasmettono
  8. arieggiare durante le ore notturne creando moderate correnti d’aria tra le finestre

E passiamo ora a qualcosa di più tecnico:

Più di ogni altra cosa, per tenere fresca la casa in estate occorre proteggerla con un buon livello di isolamento termico. L’ideale è installare speciali pannelli sulle pareti esterne oppure, in fase di ristrutturazione, utilizzare materiali con al proprio interno sistemi termici in grado di respingere il calore. L’ottimo isolamento termico è garantito anche da infissi classe A, possibilmente dotati di vetri leggermente oscurati, avendo cura di verificare che il valore di trasmittanza termica sia inferiore a 1,1.

Se non hai molto tempo per dedicarti ad una corretta soluzione, possiamo farlo noi al posto tuo!

Si tratta di un esclusivo servizio che riserviamo a coloro che desiderano avere il massimo comfort in casa e, contemporaneamente, il massimo risparmio. E’ questa una soluzione che migliora fino all’85% il livello di benessere in casa  e costituisce un sistema GARANTITO per avere una casa fresca in estate. 
La soluzione si chiama Finestre Senza Pensieri. E ti mette al riparo da ogni punto debole contro caldo e uso eccessivo di condizionatori. Pensiamo a tutto noi. L’unica cosa che devi fare tu e chiamarci.

Al costo di sole 69 €, un tecnico verrà a fare un sopralluogo a casa tua. Compilerà una scheda con tutti gli aspetti connessi ad un efficace isolamento termico della tua abitazione.

Il sopralluogo consentirà di effettuare i seguenti controlli:

  • Tasso di isolamento termico dell’abitazione
  • Presenza di ponti termici
  • Presenza di soglie passanti
  • Livello di isolamento termico delle pareti
  • Livello di isolamento termico dei vetri
  • Livello di isolamento termico delle finestre
  • Efficacia dei sistemi intermedi di ombreggiamento
  • Classe energetica complessiva
  • Rilievo con termo camera
  • Verifiche accessorie su richiesta

Prenota adesso un sopralluogo senza impegno
Compila SENZA IMPEGNO il seguente form di contatto:

* I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori

I tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati da Windor srl nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003) – inviando questo messaggio, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali finalizzato a poter rispondere alla domanda